Lo Specialty coffee è molto più di un caffè. Questo termine fa riferimento a chicchi di caffè verde di alta qualità, che dopo la tostatura, e in estrazione, rivelano delle note aromatiche e gustative particolari e complesse.
Sono caffè che rimangono sul mercato per un determinato periodo e non posso essere riproducibili l’anno seguente.
La definizione “Specialty Coffee” nasce a partire dalla piantagione: qui si fanno scelte relative a pratiche agricole, varietà botaniche, processi post raccolta che consentano di creare dei profili di tazza specifici. Un caffè viene definito tale in base al punteggio ottenuto nella scheda di valutazione prevista dal protocollo di cupping (l’assaggio con metodo alla brasiliana) della SCA (Specialty Coffee Association): se il punteggio è di almeno 80 punti (a un massimo di 100), allora possiamo definire un caffè “Specialty”.